Sculture riunite presso il parcheggio all'ingresso di Montemagno

Da Il Tirreno del 6 dicembre 2015
Montemagno torna a splendere

È in atto la valorizzazione di Montemagno, importante frazione della Valgraziosa,
carica di storia e di tradizioni. Il borgo collinare, poco più di cinquecento persone, sta
tornando a nuova vita nelle strade, nei vicoli angusti, nella piccola piazza all’ingresso
del paese che ora ospita le sculture di due fratelli, Renato e Settimo Andreoni, che qui
hanno avuto i natali.
.....
Ieri per Montemagno è stato il giorno più lungo. Le autorità, il sindaco Massimiliano Ghimenti
in testa, accompagnato dall’assessore Giovanni Sandroni (più tardi si sono aggiunti Valentina
Ricotta e Annachiara Galotta) hanno proceduto alla presentazione delle opere da poco ultimate.
.....
Momento molto significativo il ricordo dei fratelli Andreoni, due personaggi incredibili,
provvisti di grande genialità, che ha spaziato tra scrittura, pittura e poesia. Renato è morto
nel 2010, Settimo tre anni più tardi. Entrambi, amanti della natura, non hanno mai cessato di
scolpire la roccia. I familiari, come ha spiegato il cugino Luigi Armani, hanno deciso di donare
le opere.
.....
A loro ha dedicato un bellissimo racconto del suo libro "Il cappello di giaguaro" la scrittrice
Marina Sacchelli.
(Pierluigi Ara)

Sculture sparse negli oliveti e boschi di Montemagno
























  • indietro